Tutorial per fare una sciarpa all’uncinetto

Sciarpa a maglia alta, con bordo a maglia bassa, lavorata con avanzi di Lana del pastore (Ornaghi)

Sciarpa a maglia alta, con bordo a maglia bassa, lavorata con avanzi di Lana del pastore (Ornaghi)

Per sciarpa si intende solitamente un rettangolo di stoffa che si avvolge intorno al collo per proteggersi dal freddo. Le dimensioni possono essere le più disparate, ma una sciarpa solitamente è larga almeno 20 centimetri e lunga dal metro e mezzo in su (personalmente, trovo che la lunghezza ideale sia intorno ai 2 metri, pensando alle pashmine). Una sciarpa a maglia o all’uncinetto non è quindi altro che un lungo rettangolo lavorato nel punto che preferiamo.

Ci sono alcuni elementi tecnici che possono aiutarci a realizzare una buona sciarpa.

  • La sciarpa è un lavoro lungo, specialmente se siamo principianti, scegliamo dei ferri o un uncinetto almeno da 4,5 mm e un filato adatto.
  • Una sciarpa a maglia non potrà essere a maglia rasata, che si arrotola, o a coste 2×2 con un filato elastico, perché si stringerebbero. Meglio scegliere la maglia legaccio, la grana di riso (anche doppia o tripla) o le coste singole, che hanno una consistenza molto compatta e ci daranno uno sciarpone caldissimo. Se proprio vogliamo lavorare la maglia rasata, sarà bene eseguire i primi e gli ultimi 6-8 ferri a maglia legaccio o a grana di riso e almeno 5 maglie di vivagno a legaccio o a grana di riso per lato. In alternativa, possiamo eseguire un bordo a maglia bassa all’uncinetto.
  • Se ci piacciono le lavorazioni particolari, come le trecce, ricordiamoci che il lato posteriore di queste combinazioni di punti spesso è brutto e che di una sciarpa si vedono entrambi i lati.
  • Se ci avanza del filato, possiamo ripetere il motivo usato per la sciarpa su un cappello o dei guantini abbinati.
  • Una sciarpa all’uncinetto potrà essere facilmente lavorata sia per il lato corto che per il lungo, eseguendo una catenella lunga quanto la sciarpa. Lavorare per il lungo ci permetterà di girare il lavoro meno spesso e procederemo più spedite e serene.
  • Sia la maglia bassa che la maglia alta sono adatte alle sciarpe, possiamo anche eseguire righe alternate di maglie basse e alte o possiamo lavorare in costa per ottenere una sciarpa dalla consistenza più elastica.
  • Qualora volessimo una sciarpa fantasia, potremmo appoggiarci a un dizionario dei punti, scegliere quello  che preferiamo, ed eseguirlo ad libitum. Sicuramente non lo dimenticheremo più.
  • Una sciarpa a righe è un ottimo modo per liberarci di tutti quei mezzi gomitoli che non sappiamo come utilizzare. Scegliamo tutti filati dello stesso peso o, se ci sentiamo coraggiose, anche di peso diverso.  L’alternarsi di filati sottili e spessi renderà la lavorazione più difficile ma creerà delle rouches senza dover eseguire aumenti o diminuzioni.  Possiamo anche lavorare insieme filati diversi da due gomitoli, per un effetto mélange.
  • Una sciarpa a maglia di moda quest’anno è lavorata con filati molto grossi, con trecce e noccioline, oppure con punti semplici, ma decorata con delle applicazioni all’uncinetto, lavorate con  filati grossi e soprattutto colorati.
  • Se ci annoiamo a metà strada, chiudiamo il lavoro e otterremo un anello scaldacollo.

About Veruska

Veruska è una redattrice, una designer internazionale di modelli per uncinetto e una insegnante (talora di uncinetto, talora universitaria). I suoi lavori le succhiano la vita, le va benissimo così. Su Ravelry è sempre Veruska.

One thought on “Tutorial per fare una sciarpa all’uncinetto

  1. 21 novembre 2011 at 18:49

    “Se ci annoiamo a metà strada, chiudiamo il lavoro e otterremo un anello scaldacollo.”
    Parole sante!