Recensioni di filati

Imperial di Sesia, quando la classe non è acqua

Scritto da Alice Twain

Imperial è un filato pregiato in lana merino, seta e cashmere con un volume discreto, che lo rende perfetto per essere lavorato a pizzo, ma anche per capi come maglioncini e cardigan da mezza stagione.

Imperial di Sesia è un moridissimo filato misto merino, cashmere e seta. Una leggera garzatura gli dà una consistenza soffice, leggermente pelosa, che mette in luce i punti anziché nasconderli.
Un gomitolo di Imperial di Sesia

Un gomitolo di Imperial di Sesia

L’estate ci invita a lavorare sfilati leggeri e sottili: non solo filati in cotone o lino, ma anche lana e cashmere sottilissimi con lavorare soprattutto scialli impalpabili e caldi quanto necessario. Imperial di Sesia è esattamente questo tipo di filato. Si tratta di un leggero ma resistente misto di lana merino, cashmere e seta. La seta è inun filo separato, quindi ritorta con la lana e il cashmere, filati assieme e leggermente garzati. Questo produce un filo leggero ed estremamente morbido in cui la leggera peluria creata dalla garzatura non è sufficiente a nascondere né la struttura del punto né la brillantezza della seta.

Il filato ha una mano morbida e leggera con una limitata elasticità. Il filo, leggermente irregolare, ha un volume discreto, che lo rende perfetto per essere lavorato a pizzo, ma anche (a uno o due fili) per capi come maglioncini e cardigan da mezza stagione. Il contenuto di cashmere rende il filato gradevolmente tiepido, senza eccessi: perfetto per quel po’ di tepore extra necessario per la sera o per tenere a bada l’aria condizionata. La leggera peluria del filato garzato lo mantiene comunque ben leggibile nella lavorazione, creando punti e motivi leggibili e delineati.

Un filato dalla resa eccezionale

Campione di Imperial di Sesia lavorato a punto ferro di cavallo

Campione di Imperial di Sesia lavorato a punto ferro di cavallo

Imperial è venduto in gomitoli da 25 grammi per 275 metri, un metraggio più che generoso per questo filato che si lavora con ferri da 3,5 mm a circa 20 m per 10 cm (nel motivo a pizzo usato per il campione). Soli 2 o 3 gomitoli  sono sufficienti per realizzare uno scialle di dimensioni più che dignitose. Lavorato alla tensione di 24 maglie su 10 cm occorrono 6 o 7 gomitoli per produrre un cardigan in taglia media da donna. Questo significa che, pur con un prezzo attorno agli 8,50 euro a gomitolo, il filato non è particolarmente caro proprio a fronte della sua notevole resa.

Imperial di Manifattura Sesia
50% lana merino, 30% seta, 20% cashmere
25 g = 275 m; 8,50 euro

L'autrice

Alice Twain

Lavoro a maglia da diversi anni, tengo corsi di livello avanzato e su tecniche peculiari, disegno modelli, sono tra le fondatrici del gruppo stitch and bitch Milano (ci trovate su http://maglia.blogspot.com/). Ho scritto il manuale minimo di maglia "Ai ferri corti", il mio blog personale è http://ferricorti.wordpress.com/.

2 commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: