Recensioni di filati

Tingola e Lamon: lane rustiche tutte italiane

Campioni all'uncinetto di Lamon
Scritto da Veruska
Campione filato di Tingola

Campione filato a mano di Tingola

Grazie allo spirito acuto di Adriana Monoscalco, siamo venute a conoscenza
del Progetto di valorizzazione delle lane autoctone di Primiero e Fiemme, volto al ripopolamento delle razze ovine Tingola e Lamon, a rischio di estizione (sono rimasti solamente 300 esemplari di pecora Lamon).

Come è il filato di pecora Tingola e Lamon? Abbiamo ricevuto dalla responsabile del progetto della fibra e del filato da provare. Veruska ha testato la Lamon, mentre Alice Twain ha testato la Tingola.

Campioni all'uncinetto di Lamon

Campioni all’uncinetto di lana Lamon a 6 capi

Il filato di pecora Lamon

Il filato di Lamon è presentato in matasse non sbiancate, color panna. Il filo è avvolto da un leggero alone formato dalle fibre più lunghe.
Il filato della pecora Lamon è asciutto e rustico. Anche se col lavaggio tende ad ammorbidirsi leggermente, non è possibile indossarlo a pelle (a meno che non indossiate a pelle anche la lana Lopi, allora non avrete problemi).

Campioni all'uncinetto di Lamon

Campioni di Lamon a 2 capi

Tra le sue doti, annovera una discreta elasticità ed è un filato ricco di corpo. Inoltre, l’ho sfregato con violenza e non mi è parso prono al pilling.

I punti mantengono un’ottima definizione nel filato a 6 capi, meno nel filato a 2 capi.
Il filato a 2 capi, come giustamente constatato da Adriana, è interessante per gli scialli in pizzo o con punti operati.

Campione di Tingola a 6 capi

Campione di Tingola a 6 capi

Il filato di pecora Tingola

Il filato di pecora Tingola è leggermente più pallido di quello della Lamon, e anche leggermente più morbido (pur non essendo particolarmente soffice). È confezionato anch’esso in due versioni, a due capi per lavorazioni traforate e a sei capi per lavorazioni “piene”.

Il filato a due capi si lavora agevolmente anche con ferri 4 mm per un effetto molto traforato. Al primo impatto la lavorazione appare troppo aperta, tuttavia dopo il lavaggio il filo tende a fiorire e a riempire la lavorazione acquistando molta vaporosità, per cui non demordete.

La versione a sei capi si lavora con ferri 4-5 (ancora una volta, dopo il lavaggio si gonfia molto) e ha una buona elasticità che la rende adatta a lavorazioni a coste e trecce, ideale per capi in stile aran.

Anche il filato di pecora Tingola non è particolarmente adatto a essere indossato a pelle, si gioverebbe sicuramente di un pretrattamento più accurato della fibra che in fiocco si presenta con lunghezza media e con un crimp piuttosto serrato.

Abbiamo sperimentato la filatura della fibra stessa con tecnica woolen estraendo la fibra dal tops piegato (from the fold) ottenendo un filo molto vaporoso, elastico e non più rustico sulla pelle della versione pettinata che abbiamo ricevuto.

Campione di lana Tingola a 2 capi

Campione di lana Tingola a 2 capi

Un modello di scialle a maglia pensato apposta per la lana Tingola

Abbiamo dedicato un articolo, in precedenza, alla bella iniziativa dell’associazione Filo da torcere contro la violenza sulle donne: le istruzioni per realizzare uno scialle di pizzo e le matasse di lana Tingola tinte a mano da Elbert Espeleta sono state vendute in cambio di una donazione minima e la somma raccolta (meno le spese di spedizione) è stata devoluta in beneficenza a questa causa.

Dove comprare il filato di Lamon e Tingola?

Il filato ottenuto dalla lavorazione del vello (a Biella, quindi il filato è interamente made in Italy) viene poi venduto da associazioni, piccole attività, presso i Centri visitatori del parco, presso l’Azienda agricola di Nicoletta Delladio a Tesero, in val di Fiemme e da una rete di negozi
sensibili all’argomento. Online si può trovare sullo shop del sito del parco di Paneveggio. 

Potete sostenere con una donazione il Progetto di valorizzazione delle lane autoctone di Primiero e Fiemme.

 

L'autrice

Veruska

Veruska è una redattrice, una designer internazionale di modelli per uncinetto e una insegnante (talora di uncinetto, talora universitaria). I suoi lavori le succhiano la vita, le va benissimo così. Su Ravelry è sempre Veruska.

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: