Accessori Schemi

Natale velocissimo all’uncinetto

Scritto da Veruska

Ecco quindi 5 modelli velocissimi all’uncinetto, scritti in italiano: ciascuno può essere realizzato in una, massimo due serate, lo posso garantire dato che sono tutti stati creati e lavorati da Veruska in persona.

La sventurata idea che abbiamo avuto di promettere ad amici e parenti un regalo di Natale fatto a mano ci ha fatto comprendere che non faremo mai più un errore del genere; nel frattempo, però, dobbiamo mantenere fede alla promessa fatta. Ecco quindi 5 modelli velocissimi all’uncinetto, scritti in italiano: ciascuno può essere realizzato in una, massimo due serate, lo posso garantire dato che sono tutti stati creati e lavorati da me.

fluo_arancio_Veruska_6_squareOra che vanno di moda i My boshi, ossia cappellini molto semplici, realizzati con filato al 70% acrilico, che ci dimostrano ancora quanto possa fare il marketing nel vendere una banalità come la novità dell’anno, ecco un modello gratuito di cappellino da skater. In colori più sobri e senza pon pon può essere indossato da chiunque.

Andreas_Veruska_Un altro velocissimo cappellino, questa volta con paraorecchie, si realizza al massimo in 4 ore. Se vi avanza del filato, realizzatene uno da donare per la notte dei senza dimora, iniziativa per la quale è stato ideato.

Naturalia_Winter_is_coming_Veruska (2)Ecco un collo cappuccio bulky, è possibile sollevarlo a coprire naso e bocca, per quando fa davvero freddo, ed è leggermente sagomato per aderire maggiormente alla testa e allargarsi sulle spalle.

Un collo molto aderente e decorativo che, con una piccola modifica, diventa anche portaoggetti (ha Promesse_di_Primavera_collo_Veruskale dimensioni perfette per essere un porta-assorbenti). A voi la scelta.

Summer_is_icumen_in_VeruskaAmici e amiche che amano fare colazione, l’arredamento della casa, e magari cercano un accessorio da buttare in lavatrice e lavare facilmente? Per loro ci sono le tovagliette per la colazione all’americana. In cotone, possono essere lavate ogni volta che si sporcano, senza timore che si rovinino.

Dopo aver fatto i nostri regali, potrà capitare di accorgerci che non sono stati accolti con l’entusiasmo che ci aspettavamo, che non sono stati mai utilizzati e sono finiti in fondo a un cassetto. Ci resteremo male, probabilmente, ma questa delusione sarà una pausa di riflessione per farci capire che non tutti apprezzano un capo fatto a mano: l’amica fashionista che veste solo Prada probabilmente si è esaltata all’idea di un capo “handmade“, ma si è poi resa conto che non indosserà nulla senza un’etichetta; può capitare che abbiamo sbagliato clamorosamente noi, regalando una sciarpa a chi non la indossa o un cappellino azzurro a chi veste solo di verde. Se però vediamo che il nostro destinatario apprezza comunque il fatto a mano, indaghiamo meglio sui suoi gusti o chiediamo francamente cosa apprezzerebbe. Di mio, tendo sempre a dire “se il regalo non ti piace, preferisco che tu lo regali a un senzatetto o a un’associazione, piuttosto che lasciarlo languire inutilizzato in un cassetto”.

In ogni caso, per realizzare ciascuno dei modelli sopra avremo speso solo 2-6 ore del nostro tempo, avrebbe potuto andarci peggio e ricordiamo comunque sempre di fare attenzione alla maledizione del maglione del fidanzato!

L'autrice

Veruska

Veruska è una redattrice, una designer internazionale di modelli per uncinetto e una insegnante (talora di uncinetto, talora universitaria). I suoi lavori le succhiano la vita, le va benissimo così. Su Ravelry è sempre Veruska.

1 Comment

  • Ciao!
    Molto carino l’articolo ma nn riesco a trovare i link per gli schemi! 🙂

    Grazie
    Ciao
    bea