Recensioni di filati

Borgo de’Pazzi: un Pima originale

pima-stampato
Scritto da Veruska

Pima Borgo de'PazziIl cotone Pima di Borgo de’Pazzi rientra nel gruppo dei cotoni caldi e in quello dei filati assolutamente da provare.

Distribuito in morbide matasse, è disponibile in 6 tinte piatte, con un leggero effetto maltinto, e in una versione multicolore stampata a mano, venduta in 8 varianti.

Pima è un ritorto a 2 capi dalla consistenza corposa ed è un piacere da lavorare, con un alone e una mano leggermente polverosa tipiche dei cotoni meno trattati.

borgo-de-pazzi-campione-5Non ha tendenza ad aprirsi. Ho eseguito i campioni con un uncinetto da 4 mm, ottenendo una consistenza piuttosto compatta; l’indicazione della fascetta, che propone l’uso di ferri e uncinetti di 4-5 mm, risulta quindi corretta.

I punti restano ben definiti nella maglia alta, meno nella maglia bassa, i picot hanno corpo e restano ben visibili, anche la finitura a punto gambero risulta corposa.

 

 

 

pima-stampatoIl cotone stampato a mano è stato una bella sorpresa, dal momento che presenta delle screziature che, solitamente, non vanno d’accordo con la lavorazione all’uncinetto. Un colore che, sul filato, occupa poco più di un centimetro viene, potremmo dire divorato dai giri che il filo compie su se stesso durante l’esecuzione del punto. In questo modo, il risultato sarà un’accozzaglia frenetica di punti di colore. Invece il cotone Pima stampato a mano dà un buon risultato visivo, dovuto in parte sicuramente alla scelta nella combinazione dei colori. Come si può vedere, nel campione a maglia alta ha creato come dei raggi nel campione lavorato in tondo. Più affollata, ma non sgradevole, neppure la resa sulla maglia bassa.

borgo-de-pazzi-campione-3

Per chi già lo conosce e lo apprezza, può ricordare il Worsted Cotton di Blue Sky Alpacas ma, oltre ad essere più sottile, ha una tendenza nettamente inferiore a fare pallini.

Pima mi pare un filato unisex, adatto per la stagione fredda a chi non indossa fibre animali e a chi non ha bisogno di coprirsi particolarmente.

Ottimo il rapporto qualità prezzo del prodotto, una matassa da 100 grammi di Pima tinta unita costa 7,99 Euro, mentre la variante stampata a mano costa 13,90 Euro.

L'autrice

Veruska

Veruska è una redattrice, una designer internazionale di modelli per uncinetto e una insegnante (talora di uncinetto, talora universitaria). I suoi lavori le succhiano la vita, le va benissimo così. Su Ravelry è sempre Veruska.