Libri e riviste

Due titoli per saperne di più sulla storia della maglia

Scritto da Alice Twain

Alcuni suggerimenti librari per saperne di più della storia del lavoro a maglia: dalla microstoria ai libri antichi e disponibili gratuitamente.

Il lavoro a maglia ha una storia, vero, ma è una storia poco studiata. Ci sono pochi titoli e poche fonti disponibili per studiare la storia del lavoro ai ferri. Eccone alcune.
  1. A History of Hand Knitting di Richard Rutt nella versione audio

    A History of Hand Knitting di Richard Rutt nella versione audio

    A History of Handknitting di Richard Rutt. Da lungo tempo esaurito nella versione cartacea ma disponibile come audiolibro, questo libro è ancora disponibile come usato. Il vescovo Rutt percorre una storia sociale ed economica del lavoro a maglia nell’Inghilterra nell’età della rivoluzione industriale. Non essendo uno storico, Rutt ha eseguito essenzialmente un lavoro di compilazione basato su testi preesistenti, cosa che lo ha esposto ad alcune topiche abbastanza notevoli. Il libro resta comunque lodevole nel suo voler creare un quadro coerente della storia del lavoro a maglia.

  2. No Idle Hands: The Social History of American Knitting di Anne MacDonald. Questa volta a opera di una vera storica, No Idle Hands percorre in modo puntuale anche se non sempre di lettura scorrevolissima la storia sociale della maglia in America, dal periodo coloniale fino al XX secolo. Il libro è disponibile anche in formato digitale per Kindle.

La storia delle tecniche

La copertina di No Idle Hands

La copertina di No Idle Hands

Se siete interessate invece a saperne di più sulla storia di una specifica tecnica, la cosa migliore che possiamo consigliarvi è l’acquisto di testi specifici su quella tecnica. I libri validi, infatti, di norma hanno una parte introduttiva proprio sulla storia della tecnica in questione. Per esempio, Cornish Guernseys & Knit Frocks di Mary Wright antepone alla parte più squisitamente tecnica una sezione di approfondimento storico sulla lavorazione a maglia in Cornovaglia, così come fa Portuguese Style of Knitting di Andrea Wong.

Tuttavia, sono disponibili alcuni testi fortemente specializzati, come per esempio The old Hand-Knitters of the Dales, che però sono orientati soprattutto alla microstoria e in genere solo alla storia della maglia nel Regno Unito.

Modelli vintage

Per chi è interessata a lavorare da autentici modelli d’epoca, il rferimento migliore è l’Antique Pattern Library, una collezione digitale di libri, riviste, opuscoli e modelli di maglia, uncinetto, ricamo e altre forme di artigianato tessile dal tardo XVIII ai primi del XX secolo. Tutti i libri disponibili a questo indirizzo sono tassativamente di pubblico dominio, cioè i diritti d’autore sono scaduti, quindi sono liberamente utilizzabili e scaricabili.

Per chi preferisce che questi modelli siano adattati a una forma lingusitica e a filati ancora disponibili, sono presenti numerose raccolte di modelli vintage, come per esempio Maglia Vintage di Madeline Weston e Rita Taylor, Maglieria vintage per per bambini ancora di Rita Taylor (entrambi disponibili anche in italiano) o Centenary Stitches a cura di Elizabeth Lovick. E non possiamo dimenticare il lavoro di ricerca e divulgazione che sta facendo ormai da anni Franklyn Habit su questo tema, per esempio con il suo corso sulle bordure vintage in pizzo per Craftsy.

L'autrice

Alice Twain

Lavoro a maglia da diversi anni, tengo corsi di livello avanzato e su tecniche peculiari, disegno modelli, sono tra le fondatrici del gruppo stitch and bitch Milano (ci trovate su http://maglia.blogspot.com/). Ho scritto il manuale minimo di maglia "Ai ferri corti", il mio blog personale è http://ferricorti.wordpress.com/.