craftivism

PESCE D’APRILE! Operazione Doctor X: la lana si fa solidale

Scritto da Alice Twain

Parte l’Operazione Rotella, raccogli le fascette dei tuoi filati per aiutare Docotor X a donare carrozzine al terzo mondo. Servono solo 10.000 fascette!

La NYPA (associazione mondiale dei produttori di filati naturali) ha lanciato un’iniziativa solidale, l’Operazione Rotella con l’associazione Doctor X che si occupa di assistenza ai malati in carrozina: tenete le fascette dei filati, per ogni 10.000 fascette verrà donata una ruota!
Lettura delle etichette

Le etichette saranno accettabili se riportano chiaramente i dati del filato

Le fascette sono le etichette dei filati, sappiamo che sono preziose perché ci forniscono tutte le informazioni necessarie sul filato: il peso e la lunghezza del gomitolo, la composizione, il numero di ferro o uncinetto consigliato e così via. Ora diventano anche più preziose da quando la NYPA (Natural Yarn Producers Association), associazione mondiale dei produttori di filati in fibre naturali, ha lanciato la sua iniziativa solidale, l’Operazione Rotella. Le fascette di filati, purché in fibra naturale (almeno il 75% del filato deve essere lana, cotone, lino, alpaca o altra fibra naturale) possono essere raccolte, consegnate ai negozi di filati che esibiscono in vetrina la loncandina dell’iniziativa. Inizialmente pensata per i mesi di marzo-aprile, per gli ovvi problemi legati alla pandemia, NYPS e Doctor X hanno prorogato la raccolta fino almeno a settembre e stanno pensando anche a un’opzione via posta, sulla quale vi terremo aggiornate.

Fascetta di lana filata a mano

Sono accettabili anche le fascette di filati artigianali, in questo caso purché in pura fibra naturale

Doctor X è una Onlus internazionale che da quasi un decennio si occupa di supportare i pazienti in carrozzina dei paesi in via di sviluppo. Per ogni 10.000 etichette raccolte, l’associazione donerà una ruota di carrozzina. Per partecipare alla raccolta, è necessario portare o inviare le etichette a un qualsiasi negozio tra quelli che partecipano alla raccolta. Vi raccomandiamo comunque di conservare almeno una delle fascette fino almeno a fine del lavoro per conservare traccia dei dati del filato (tipologia, colore, bagno, metodi di lavaggio) e di informarvi anticipatamente in negozio, se il votro rivenditore partecipa all’Operazione Rotella.

L'autrice

Alice Twain

Lavoro a maglia da diversi anni, tengo corsi di livello avanzato e su tecniche peculiari, disegno modelli, sono tra le fondatrici del gruppo stitch and bitch Milano (ci trovate su http://maglia.blogspot.com/). Ho scritto il manuale minimo di maglia "Ai ferri corti", il mio blog personale è http://ferricorti.wordpress.com/.

1 Comment

  • E non è nemmeno strettamente necessario conservare una fascetta per noi: io di solito le fotografo, perché mi capita più facilmente di perdere o strappare una fascetta che una foto archiviata su PC…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: