Curiosità Tecniche

Micro crochet: cotone e uncinetti da 0,35 mm

Foto di Nanae Ito
Scritto da Veruska

Uno degli ultimi trend nel mondo dell’uncinetto è il micro crochet, lavorato con uncinetti sotttilissimi e filo a volte addirittura da cucito, per progetti piccolissimi come amigurumi, orecchini, accessori per le case delle bambole e così via.

Cosa si intende quando si parla di uncinetti sottilissimi?

Sono quegli uncinetti che molte persone non sanno neanche che esistono e sono piuttosto difficili da trovare: hanno dimensioni inferiori al millimetro, possono avere un diametro anche di 0,35 mm (vengono usati per delicatissimi lavori a pizzo Irlanda).

Sono prodotti da poche aziende, come Tulip e non si trovano facilmente nei negozi di filati.
Chiaramente sono di acciaio, non sono disponibili in altri materiali come il legno o la plastica perché devono essere sufficientemente robusti da non deformarsi e non rompersi.

Se potete, sceglietene col manico ergonomico oppure avvolgete l’asta con del fimo o altri materiali, per renderla più spessa e maneggiabile e stressare meno la mano che lavora.

E i filati da usare?

Come accennato, per il micro crochet si possono usare anche il filo da cucito o da ricamo, ma esistono dei cotoni mercerizzati appositi da uncinetto, come dicevamo prodotti per il pizzo. Le misure sono 10, 20, 30 e così via, fino a 100: più alto è il numero, più sottile è il filato. Quindi il cordonetto 100 sarà più sottile dell’80 e così via.

Questo tipo di cotoni non è assolutamente elastico ed, essendo molto sottile, tende ad essere inclemente con le vostre mani. Per questo, chi si dedica al micro crochet tende a proteggere l’indice con cui tensiona il filo con ditali o altre protezioni (parti di guanti da lavoro tagliate, ad esempio). Usate protezioni anche per non forare le dita con l’uncinetto.

Se volete cimentarvi, avete bisogno di una luce molto forte, chiaramente, meglio ancora quelle lenti da ingrandimento circondate da una luce, che si usano anche per il ricamo.

Amigurumi realizzato con la tecnica del micro crochet, foto e giraffa di Mitsueki

Amigurumi realizzato con la tecnica del micro crochet, foto e giraffa di Mitsueki

Quali sono i modelli da scegliere per il micro crochet?

Cambia solo la taglia, ma potete utilizzare pattern di fiori, amigurumi, piastrelle a uncinetto che vi piacciono.
Provate prima, magari, ad eseguirli con uncinetti di dimensioni più grandi, in modo da familiarizzarvici ed eseguirli più facilmente in condizioni meno ottimali.

Foto di apertura di Nanae Ito.

L'autrice

Veruska

Veruska è una redattrice, una designer internazionale di modelli per uncinetto e una insegnante (talora di uncinetto, talora universitaria). I suoi lavori le succhiano la vita, le va benissimo così. Su Ravelry è sempre Veruska.