Curiosità

Temperature blanket: coperte meteorologiche o diari?

Scritto da Veruska

Gennaio è il mese perfetto per iniziare una “temperature blanket“.
Ne abbiamo già parlato in parte in un vecchio post, ma è il momento di approfondire l’argomento, anche perché le temperature blanket stanno diventando un trend.

Cosa sono esattamente le temperature blankets?

Temperature” in inglese vuol dire “temperatura” e “blanket” vuol dire “coperta”; sono coperte che registrano, quindi, le temperature che si sono avvicendate nel corso dell’anno. Alla fine dell’anno, avremo una coperta finita.

Ad ogni colore viene associato un range di temperature. Ad esempio, decidiamo che dai 30 ai 35 gradi centigradi, assoceremo il colore rosso. Quando la temperatura media (o massima, o minima, sta a noi decidere) di quel giorno sarà compresa in quell’intervallo, noi faremo una riga (o più righe, questo dipende dalla grossezza del filato e da quanto vogliamo grande la coperta, chiaramente) a uncinetto (o tunisino, o maglia), di colore rosso.

Vivendo in un paese dove le temperature non hanno grandissimi sbalzi da un giorno all’altro, possiamo decidere di scegliere colori simili per le temperature stagionali. Quindi, ad esempio, se associamo alle temperature tipicamente invernali varie sfumature di azzurro, a quelle primaverili le sfumature del verde e così via, avremo una coperta, a fine anno, senza grandi contrasti, come possiamo vedere a questo link.

Al contrario, se associamo a temperature stagionali diverse colori contrastanti, avremo una coperta molto vivace.

Possiamo anche decidere di non limitare i colori solo alle temperature ma di aggiungere colori associati ad altri eventi atmosferici: vento forte, grandine, pioggia e così via.

Foto di Karen Stewart con una temperature blanket e la legenda dei colori associati alle varie temperature

Foto di Karen Stewart con una temperature blanket e la legenda dei colori associati alle varie temperature

Dato che la coperta sarà nostra, possiamo decidere di non farla a righe ma, ad esempio, a zig zag, in diagonale con la tecnica C2C; oppure di fare ogni giorno un quadratino e poi assemblarli tutti a fine anno (o un po’ per volta).

Qui trovate delle idee che possono ispirarvi su come costruire la vostra coperta.

Anche su Ravelry troverete molti progetti per farvi incapricciare dell’idea.

Ci sono gruppi sui social per fare la temperature blanket in compagnia?

Ci sono molti gruppi Facebook in inglese, dove vengono mostrati i lavori in corso e i progetti finiti, ed un gruppo più piccolo in italiano, nato pochi giorni fa.

 

L'autrice

Veruska

Veruska è una redattrice, una designer internazionale di modelli per uncinetto e una insegnante (talora di uncinetto, talora universitaria). I suoi lavori le succhiano la vita, le va benissimo così. Su Ravelry è sempre Veruska.