Recensioni di filati

Rowan Patina: una mohair lucente

Campione a uncinetto di Rowan Patina
Scritto da Veruska

Rowan Patina è una catenella con la seguente composizione: 46% mohair, 24% nylon, 20% lana, 10% poliestere.

È disponbile in gomitoli da 50gr/250 m, quindi con una notevole resa.

Nonostante il metraggio, tipico dei temibili filati sottilissimi, Patina si lavora con uncinetti che vanno dal 4,5 al 5,5 mm (sempre ovviamente tenendo conto della mano stretta o larga di chi lavora).

Il sito di Rowan consiglia di usare uncinetti da 4 mm. Io ho usato un 4,5 gestendolo con mano molto morbida, ma consiglio comunque di usare uncinetti da 5 mm per permettere al filato di gonfiarsi e fiorire.
Patina mi pare molto poco adatto a punti come la maglia bassa e a lavorazioni compatte, mi sembra perfetto, come è tipico del mohair, che fa la parte del leone in questo filato, per lavorazioni aperte e ariose.

Consiglio di lavorarlo con uncinetti di alluminio, dato che Patina fa un certo attrito, caratteristica che io apprezzo, dal momento che permette di controllare meglio il filo, ma che va a svantaggio di chi usa solo uncinetti di legno, bambù o metacrilato.

I campioni a uncinetto con Patina

Il campione parte da dei ventaglietti fatti da (2cat, 1ma, 2cat) passa per dei ventaglietti dove 1 punto strega sostituisce le 2cat, per arrivare a dei ventaglietti dove il punto strega è sostituito da una catenella allungata. Meno il punto è lavorato, più il filato dà il suo meglio.
Patina dà inoltre buoni risultati con le lavorazioni in rilievo come ghiande, petali e noccioline.

Campione a uncinetto di Rowan Patina

Campione di Patina. Cliccate sull’immagine col tasto destro per ingrandirla

Patina: per quali progetti può essere utilizzato?

Consiglio Patina sia per la resa, sia perché è un mohair unito a un filato metallizzato, quindi imperdibile per chi, come me, ama essere avvolta da una nuvola brillante, soprattutto durante i mesi invernali. Per quel che mi riguarda, lo lavorerei unendo anche delle piccole perline tono su tono.

Lo trovo adatto a scialli, stole, sciarpone, colli (a meno che non siate particolarmente sensibili, non è un filato che irrita la pelle), guanti senza dita e capi.

Anche se durante la lavorazione non perde pelo, se volete realizzare dei cappellini, consiglio di eseguirne il bordo con un filato non peloso, per evitare che eventuali fibre entrino negli occhi.

Per lo stesso motivo, lo sconsiglio per capi e accessori per neonati.

Patina è disponibile in 6 colori: 3 neutri, un rosa, un verde petrolio e un blu elettrico.

Patina è un filato in edizione limitata quindi, se vi piace, accaparratevela prima che sparisca.

 

  • Il gomitolo di Patina per la recensione è stato offerto da Rowan Italia.

 

L'autrice

Veruska

Veruska è una redattrice, una designer internazionale di modelli per uncinetto e una insegnante (talora di uncinetto, talora universitaria). I suoi lavori le succhiano la vita, le va benissimo così. Su Ravelry è sempre Veruska.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: