Tutorial

Bloccare o mettere in forma?

Scritto da Veruska

Vi sarà capitato di incontrare il termine “bloccare”, un’italianizzazione dell’inglese blocking, oppure la frase “mettere in forma”. Sono la stessa cosa.

Campioni di vari punti in fase di bloccaggio

Campioni di vari punti in fase di bloccaggio

Su internet vi sarà capitato, sui vari forum o sui gruppi dedicati a maglia e uncinetto, di questo o quel social network, di incontrare il termine bloccaggio, una italianizzazione dell’inglese blocking, oppure, su varie riviste, di leggere la frase “messa in forma”. Risolviamo subito ogni dubbio: sono la stessa cosa. Quando finiamo un lavoro e lo confrontiamo con la foto del modello, lo troviamo sempre gualcito, ci sembra di qualità inferiore e pensiamo che sia colpa nostra, che non siamo abbastanza brave. Se, col filato scelto, abbiamo fatto il campione, lo abbiamo lavato e il risultato ci è apparso soddisfacente (trovate qui un post molto esauriente sul campione), molto probabilmente il nostro lavoro ci appare dilettantesco perché non lo abbiamo ancora messo in forma, un procedimento fondamentale soprattutto per i lavori in pizzo.
La messa in forma serve a distendere il lavoro, tirandolo per aprire il pizzo, ad esempio, e a dare una forma più precisa agli elementi di progetti che vanno cuciti, come le piastrelle o i maglioni a pezzi.
Per messa in forma o bloccaggio si intende quindi il processo tramite il quale il lavoro, o la parte del lavoro che è stata terminata, assume la sua forma definitiva. Questo si ottene puntando il nostro progetto con degli spilli antiruggine su una superficie solida, che non si pieghi, dandogli al contempo la forma e le dimensioni desiderate. Il lavoro può essere bagnato prima o dopo (con uno spruzzatore o col vapore del ferro da stiro) essere stato fermato con gli spilli.

Vedremo in dettaglio, nei prossimi post, come bloccare i nostri lavori.

L'autrice

Veruska

Veruska è una redattrice, una designer internazionale di modelli per uncinetto e una insegnante (talora di uncinetto, talora universitaria). I suoi lavori le succhiano la vita, le va benissimo così. Su Ravelry è sempre Veruska.

2 commenti

  • Grazie per il vostro lavoro e per i vostri articoli sempre chiari ed esaurienti!
    Volevo segnalare che non è più disponibile l’articolo dei 10 colli, spero lo ritroverete, sarebbe davvero molto utile in vista dei regali di Natale!
    Grazie ancora!
    Adele

    • Come hai probabilmente potuto, notare nei giorni scorsi il sito è stato profondamente rielaborato. Adesso stiamo lavorando al ripristino di tutti i contenuti. Per questo alcuni post potrebbero non essere disponibili da subito o mancare delle immagini. Rifai la verirfica tra qualche giorno e, nel caso, inviaci una mail a redazione@maglia-uncinetto.it per notificarci nuovamente della cosa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: