Recensioni di filati

La ricca morbidezza di Camel

Scritto da Alice Twain
Il campione

Il campione

Lanecardate Biella è l’azienda che può far risalire le sue origini al 1663 ed è specializzata nella produzione di filati di pregio per l’industria da fibra cardata anziché pettinata. Un unicum nell’ambito della produzione nazionale, fortemente orientata alle lane pettinate. L’azienda era presente in modo sporadico sul mercato dei filati per aguglieria con pochi ma eccellenti articoli, ora ha deciso di laciare una più ampia gamma di prodotti da distribuirsi nei migliori negozi. Questo delizioso Camel che ho avuto modo di provare fa parte della gamma.

Il gomitolo di Camel in una posa artistica

Il gomitolo di Camel in una posa artistica

Partiamo da due parole sulla cardatura. Si tratta di un processo di prerazione delle fibre che si adatta particolarmente a materiali morbidi e fini: una fibra troppo spessa se cardata tenderà a rendere il filato grossolano e ruvido. Per questo Lanecardate Biella usa solo fibre particolarmente pregiate e morbide. Per contro, la cardatura rende queste fibre particolarmente voluminose, calde, vaporose e morbide. La voluminosità si ripercuote a sua volta sulla consistenza del filato, di straordinaria sofficità, ma anche sulla sua resa, decisamente superiore a quella dei filati pettinati.

La fascetta, clicca per leggere le caratteristiche tecniche

La fascetta, clicca per leggere le caratteristiche tecniche

Questo puro cammello, prodotto nel colore naturale degli animali, ben rappresenta le caratteristiche citate. Lavorato con un ferro 4 produce una tensione di 17 maglie per 10 cm in orizzontale e di 27 ferri per 10 cm in verticale; questo significa una resa molto alta in altezza (resa evidente dalla forma del campione). Il filato, un cablè a 6 capi con torsione finale a Z, è relativamente secco nel gomitolo, ma dopo un semplice lavaggio produce una peluria sottile e appena accennata, non vistosa e sreaordinariamente morbida. La resa sulle coste e sulle trecce è eccellente, soprattutto considerando che i filati di camelide hanno normalmente prestazioni mediocri proprio in queste lavorazioni che richiedono una notevole elasticità al filato. La prova di strofinamento dimostra una leggera ma non eccessiva tendenza al creare prillini, ampiamente scontata in un filato di questo tipo. Insomma, un filato elegante, versatile e morbido per un abbigliamento classico e sofisticato, indicato tanto per accessori quanto per capispalla.

L'autrice

Alice Twain

Lavoro a maglia da diversi anni, tengo corsi di livello avanzato e su tecniche peculiari, disegno modelli, sono tra le fondatrici del gruppo stitch and bitch Milano (ci trovate su http://maglia.blogspot.com/). Ho scritto il manuale minimo di maglia "Ai ferri corti", il mio blog personale è http://ferricorti.wordpress.com/.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: