craftivism

Ravelry vs Trump

La breve dichiarazione nella homepage di Ravelry
Scritto da Alice Twain

Ravelry scende in campo contro Donald Trump proibendo i contenuti a favore dell’attuale presidente USA e contrari agli ideali di inclusività del sito

La relazione tra la presidenza Trump, il mondo della maglia e dell’uncinetto, e Ravelry è sempre stata piuttosto interessante. Ora si è aggiunto un nuovo capitolo quando Ravelry ha deciso di non ammettere più modelli che sostengano l’attuale presidenza Trump.
La versione per il Pride del logo di Ravelry

La versione per il Pride del logo di Ravelry

Il team di Ravelry è da sempre esplicitamente schierato per i diritti LGBT+ e a supporto di una serie di altre cause (inclusa la necessità di vaccinarsi). All’indomani dell’insediamento la grande marcia delle donne su Washington fu marcata da una pletora di capellini rosa con le orecchie fatti ai ferri e all’uncinetto. Il Pussy Hat Project fu ampiamente sostenuto e sponsorizzato da Ravelry. I supporter del presidente USA in carica risposero con una loro serie di cappellini e altri accessori esplicitamente pro-Trump. Ora Jessica, Casey, e gli altri hanno deciso di fare un passo in più e proibire in tutto il sito modelli, progetti e post esplicitamente in supporto a Donald Trump. Casey stesso, in una nota di domenica 23 maggio afferma:

“Stiamo bandendo il supporto per Donald Trump e la sua amministrazione da Ravelry. Non possiamo creare uno spazio inclusivo per tutti mentre permettiamo il supporto dichiarato per la supremazia bianca. E il supporto per l’amministrazione Trump è senza ambiguità supporto per la supremazia bianca.”

La breve dichiarazione nella homepage di Ravelry contro Trump

La breve dichiarazione nella homepage di Ravelry sui contenuti a favore di Trump

I dettagli della nuova politica di Ravelry rispetto a Trump

Questa breve dichiarazione in home porta a una pagina che chiarisce i dettagli di questa nuova politica di Ravelry. A essere proibiti saranno post, modelli, progetti, profili e qualsiasi altro contenuto che supporti esplicitamente le politiche di Trump. I contenuti saranno bloccati ma non cancellati, ovverosia i dati resteranno visibili all’autore, che potrà salvarli e, se desidera, spostarli altrove. A essere proibiti non saranno in generale i contenuti di destra ma solo quelli specificamente estremisti e favorevoli a Donald Trump. No saranno censurate le opinioni personali non espresse o le idee, ma solo i contenuti espliciti. Il post chiede anche l’aiuto degli utenti nell’identificare i contenuti proibiti e segnalarli.

Locandina del movimento PussyHat Riot

Noi di Maglia-Uncinetto.it plaudiamo all’iniziativa di Ravelry e la approviamo pienamente. Riteniamo che il supporto esplicito per le posizioni apertamente razziste e discriminatorie del governo Trump, così come di quelle dell’attuale governo italiano, sia offensivo e inaccettabile. Ravelry non censura le opinioni personali che ricadono nei limiti del lecito, ma limita quelle che eccedono i limiti della legge e del rispetto dei diritti umani.

Ringraziamo Ravelry per la sua chiara e ferma presa di posizione.

Trovate anche, a questo link, la dichiarazione di professionisti e professioniste del settore italiane in merito a discriminazione e fascismo.

 

 

L'autrice

Alice Twain

Lavoro a maglia da diversi anni, tengo corsi di livello avanzato e su tecniche peculiari, disegno modelli, sono tra le fondatrici del gruppo stitch and bitch Milano (ci trovate su http://maglia.blogspot.com/). Ho scritto il manuale minimo di maglia "Ai ferri corti", il mio blog personale è http://ferricorti.wordpress.com/.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: