Tecniche Tecniche e Tutorial Tutorial

Lavorare Continental: il filo nella mano sinistra

Un esempio di lavorazione Continental – ©lorileeknits.wordpress.com
Un esempio di lavorazione Continental ©lorileeknits.wordpress.com
Un esempio di lavorazione Continental ©lorileeknits.wordpress.com

La lavorazione English è senza dubbio la più diffusa in Italia, ma gli adepti della lavorazione Continental aumentano di continuo, spinti soprattutto dalla maggiore efficenza ed ergonomicità di questa lavorazione. La lavorazione Continental si esegue infatti tenendo il filo nella mano sinistra. Questo distribuisce meglio i carichi di lavoro tra le due mani: mentre la mano destra gestisce il ferro destro per lavorare il filo, la mano sinistra sorregge praticamente immobile o con solo piccoli movimenti il ferro e il filo.

Un modo leggermente diverso di tenere filo e ferri ©KnitPro
Un modo leggermente diverso di tenere filo e ferri ©KnitPro

I vantaggi principali di questo modo di lavorare sono quindi legati a una maggiore velocità esecutiva ma soprattutto a un minor carico per quanto riguarda le spalle, il collo e la schiena. Mentre con la tecnica English infatti per lo più il ferro destro (e talvolta entrambi i ferri) viene sorretto stringendolo tra il corpo e il braccio, causando l’affaticamento della muscolatura, nella lavorazione Continental il lavoro viene interamente tenuto in mano, eventualmente con il ferro sinistro accostato al fianco (se si usano ferri lunghi) ma non sorretto in alcuna maniera. Ne consegue che per la lavorazione Continental non è necessario usare ferri lunghi, anzi è una tecnica molto pratica per lavorare con ferri corti o ferri circolari. Attenzione, però! La lavorazione Continental facilita l’uso di questi strumenti ma non è per nulla vero che sia impossibile lavorare English con i ferri circolari, tutt’altro! Moltissime persone lavporano con i ferri circolari e la tecnica English (soprattutto se con presa a matita) e non è per nulla indispensabile imparare a lavorare Continental per passare ai circolari.

Lavorazione stranded su due mani ©elletrainknits.blogspot.it
Lavorazione stranded su due mani ©elletrainknits.blogspot.it

È possibile mescolare le due tecniche? Solo teoricamente sì, c’è un numero molto ridotto di persone che ottiene la stessa tensione con entrambe e quindi la alterna con scioltezza. Tuttavia la maggior parte delle persone ottengono con la lavorazione Continental una tensione sensibilmente inferiore rispetto alla lavorazione English. per questo è sconsigliabile alternare le due lavorazioni nello stesso progetto. L’unica eccezione sono le lavorazioni stranded, per le quali un’ottima tecnica consiste nell’usare il filo di sfondo con la mano destra e quello a contrasto con la mano sinistra, in modo tale da tenerlo più rilevato per via della differenza di tensione.

Se volete imparare a lavorare con la tecnica Continental, consiglio il mio libro Ai ferri corti, acquistabile in libreria o tramite Amazon, che contiene le istruzioni disegnate per eseguire questo tipo di lavorazione, i filmati realizzati per l’emittente QVC da Emma Fassio e quelli di KnittingHelp.

Notizie sull'autore

Alice Twain

Lavoro a maglia da diversi anni, tengo corsi di livello avanzato e su tecniche peculiari, disegno modelli, sono tra le fondatrici del gruppo stitch and bitch Milano (ci trovate su Blogspot). Ho scritto il manuale minimo di maglia "Ai ferri corti", il mio blog personale è Ferricorti.

Scrivi un commento

Clicca qui per aggiungere un commento

Iscriviti alla Newsletter!

Parliamo di…