Accessori Risorse online Schemi

Gli avanzi dei filati e come sfruttarli

cappello legaccio ai ferri
Scritto da Debora Salza

Alzi la mano chi, come me, non butta gli avanzi di filato nemmeno sotto minaccia di tortura, per poi ritrovarsi casa invasa da mezzi gomitoli che giaceranno nel nostro cesto a tempo indeterminato.

Ad un certo punto, per evitare di esserne sepolte, è necessario prendere una decisione, ovvero, come utilizzarli al meglio (tanto si sa che continueremo ad accumularli ogni volta che portiamo a termine un progetto…).

Per fare ciò dobbiamo prima di tutto tenere a mente che è opportuno mescolare fra loro filati della stessa composizione, onde evitare spiacevoli sorprese dopo il lavaggio del capo.

Un utilizzo classico di pochi grammi di filati è possibile grazie alle lavorazioni a più colori, dette genericamente stranded, già citate in questo articolo.

Per chi non si sente ancora in grado di affrontare una tecnica stranded, o ha voglia di un progetto di più rapida realizzazione, può optare per modelli a righe colorate di varia altezza.

Blue bell hill

Blue Bell Hill Scarf di Jocelyn Tunney

Non sempre è necessario che tali filati siano dello stesso spessore: ci sono casi in cui la loro differenza di “peso” può esser sfruttata per creare dettagli originali, come in molti scialli o stole.

Un’altra difficoltà potrebbe essere incontrata nel saper creare gli abbinamenti cromatici giusti; in questo sito troverete molte indicazioni e strumenti utili.

6 modelli per gli avanzi

Una volta radunati ed abbinati i nostri avanzi di filato, possiamo scegliere, in base alla loro quantità, il progetto da realizzare; ne ho scelti alcuni per voi, lavorati ai ferri:

Merrie Dancers Toorie di Elizabeth Johnston

Merrie Dancers Toorie di Elizabeth Johnston

Merrie Dancers Toorie è un delizioso cappello realizzato a maglia secondo la tecnica stranded. Il modello è gratuito ed è stato rilasciato in occasione della “Shetland Wool Week 2018”.

Con pochi grammi di filato possiamo realizzare anche questi simpatici guanti senza dita di Sophie Mckane, o questi con i tulipani, di Dela Haussman;

Stripes & Tulips di Dela Hausmann

Stripes & Tulips di Dela Hausmann

mentre Blue Bell Hill, che richiede quantità maggiori di avanzi, è un esempio di sciarpa ai ferri a righe con la particolarità del punto Chevron. Potete decidere l’altezza delle righe e la sequenza dei colori, così da rendere il vostro capo personalissimo. Anche questo modello è disponibile gratuitamente.

collo ferri

Spring To It di Kristen Finlay

Spring to It è un collo a maglia che alterna righe e punti lace creando un piacevole contrasto.

Infine, il modello illustrato in copertina: the Werewolf of Westport, l’originalissimo cappello a legaccio di Les Tricoteurs Volants, che richiede l’uso di soli 140 metri di filato Worsted.

 

 

L'autrice

Debora Salza

Curiosa della maglia, sempre in cerca di nuove conoscenze

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: