Curiosità Moda e Media

Ancora sul titolo dei filati

Rocche di filato di lino
Il titolo di un filato è un'unità di misura che esprime il rapporto tra il numero dei capi e la lunghezza del filato al chilo o al grammo.
Rocche di filato
Rocche di filato

Di titolazione dei filati ne aveva già parlato per noi Paola Paro in un articolo di qualche tempo fa, tuttavia ci siamo resi conto che per quanto approfondito il suo articolo peccava forse un po’ di eccessivo tecnicismo. Per questo riteniamo utile dare qualche ulteriore chiarimento.

Il titolo dei filati è un’unità di misura che esprime il rapporto tra il numero dei capi e la lunghezza del filato al chilo o al grammo. Insomma, dice quanto è lungo il filo per ogni chilo o ogni grammo di filato, aggiungendo l’indicazione del numero dei capi di cui è composto. In genere il titolo è espresso da due numeri separati da una barra. Il primo mero indica il numero dei capi di cui è composto il filo. Quindi quando un filato ha come primo numero un “1” significa che è a un solo capo (uno stoppino, quindi), mentre se il primo numero è un 4 significa che il filo è costituito di 4 capi. Il secondo numero indica la lunghezza totale dei capi di cui è composto il filo (quindi la somma della lunghezza dei capi che lo compongono) per ogni grammo o chilo di filato.

Rocche e matasse di filati di vario titolo
Rocche e matasse di filati di vario titolo

Quindi un filato di titolo 3/45 sarà composto da 3 capi che, al grammo, se separati e messi in fila uno dietro l’altro misurano in totale 45 metri. Per prima cosa possiamo intuire che il filato è un ritorto a 3 capi. Per sapere quanto sarà lungo un etto di questo filato occorre dividere il 45 per 3 scoprendo che un grammo di questo filato è lungo 15 metri (o che 15 metri di questo filato pesano un grammo) e quindi moltiplicare 15 per 100 ottenendo una lunghezza totale di 1500 metri per 100 grammi. Se invece il titolo è 10/20.000 intuiamo che il filato è probabimente un cablé (o forse un ritorto a 10 capi, ma sono rari). Per prima cosa dobbiamo dividere 20.000 per 10 (cioè per il numero di capi), ottenendo una lunghezza di 2.000 metri per chilo, quindi dividere questi 2.000 metri per 10 per ottenere una lunghezza di 200 metri l’etto.

Come riconosciamo se il titolo è calcolato sul grammo o sul chilo? Basta un po’ di logica: se il secondo numero è molto basso allora è la lunghezza al grammo, se invece è alto la lunghezza è al chilo.

Notizie sull'autore

Alice Twain

Lavoro a maglia da diversi anni, tengo corsi di livello avanzato e su tecniche peculiari, disegno modelli, sono tra le fondatrici del gruppo stitch and bitch Milano (ci trovate su Blogspot). Ho scritto il manuale minimo di maglia "Ai ferri corti", il mio blog personale è Ferricorti.

Scrivi un commento

Clicca qui per aggiungere un commento

Iscriviti alla Newsletter!

Parliamo di…