L'esperta risponde Tecniche e Tutorial Tutorial

Scegliere la propria taglia in base al giroseno

L'ideale di vestibilità degli anni Cinquanta
Un capo, per vestire correttamente, deve avere una certa proporzione con il giroseno o il girotorace. Ecco come scegliere la taglia di un maglione lavorato a mano tenendo conto di questo fattore.

Ci scrive Sonia. “Ho trovato vari modelli di maglia ma ho difficoltà al momento di scegliere la taglia. Nelle misure mi dicono: Bust measurement con misure inferiori alla mia e sotto Finished bust con misure mie. A quale bisogna fare riferimento?”.

La misura Finished bust è la misura del capo finito, quella a cui fare riferimento durante la lavorazione. Il Bust measurement è il tuo giroseno effettivo. Per questo lavorerai la taglia con il Bust measurement più vicino al tuo. Questo produrrà un capo che avrà la circonferenza indicata alla voce Finished bust. Ovviamente, per una vestibilità corretta lavorerai alla tensione indicata nel modello.

L’agio del capo

La tensione è tutto! Foto di Aroha knits.
La tensione è tutto! Foto di Aroha knits.

Per spiegarti il perché bisogna iniziare dalla vestibilità o agio (ease in inglese). Per vestire correttamente, il capo deve avere una certa proporzione con il giroseno o il girotorace.

  1. Un capo molto attillato ha la stessa dimensione del giroseno della destinataria.
  2. Un capo attillato è da 2,5 a 5 cm più ampio del giroseno della destinataria.
  3. Un capo con vestibilità regolare di solito è circa 5-10 cm più ampio del giroseno della destinataria.
  4. Un capo oversize, molto ampio, ha una circonferenza totale di 15 cm o più superiore al giroseno.

Spesso, nei modelli trovi l’indicazione di qaunto agio deve avere il capo. Può essere positivo (positive ease), cioè più ampio del tuo giroseno e di quanto, negativo (negative ease) o nessun agio (zero ease), cioè inferiore o pari al giroseno. Generalmente, queste ultime due opzioni sono riservate a capi molto attillati e magari con una lavorazione particolarmente elastica, per esempio a coste, che permette loro di adattarsi alle forme del corpo.

Prendersi le misure

Il giroseno va misurato attorno al punto più ampio del seno e tenendo il metro orizzontale, per calcolare la giusta taglia
Il giroseno va misurato attorno al punto più ampio del seno e tenendo il metro orizzontale

Una volta letto attentamente il modello per individuare quale deve essere l’agio del capo, prenditi le misure. Il giroseno deve essere preso con un metro da sarta. Avvolgi il metro da sarta attorno al busto, nel punto in cui il seno è più pronunciato (di solito è all’altezza del capezzoli). Abbi cura che nel prendere questa misura il metro resti parallelo al suolo. Dato che i capi a maglia raramente si indossano a pelle, abbi cura di prendere questa misura indossando il tipo di reggiseno che indossi di solito (o che prevedi di indossare con quel capo). Se è un capo esterno, indossa il tipo di capi che prevedi di indossare sotto al capo. Quando realizzi un maglione, probabilmente sarà una maglietta di cotone, per una giacca da esterno prenderai le misure indossando un maglioncino.

Se il modello è in inglese, non impazzire con le conversioni: compra un metro che usa entrambe le misure e annota le tue misure in pollici. È molto più facile usare un’unità di misura diversa che non convertire furiosamente tutto. Per quando usi unità “spannometriche”, tieni a mente che 10 cm equivalgono più o meno a 4 pollici. (E sì, i pollici si dividono in quarti di pollice, non in decimali.)

Un suggerimento ulteriore è di farti aiutare da un’amica: prendere le misure del giroseno da sé è molto difficile. Magari, arruola un’amica che lavora a maglia e prendetevi le misure a vicenda: con il solo reggiseno, con reggiseno e maglietta e con un maglioncino. Annota queste misure (in centimetri e in pollici) su un foglietto e non perderlo. Per un paio d’anni o finché non avrete un importante cambio di peso potrai fare riferimento a questo appunto.

Scegliere la taglia

Maglioni all'uncinetto tunisino, anche in questo caso è necessario scegliere la giusta taglia
Utilitarian Sweater: un capo molto sagomato richiede un agio inferiore

Forte delle misure prese, vai alla tavola delle misure e scegli la taglia in base al giroseno. Se trovi la doppia misura, scegli la taglia con il Bust measurement più vicino al tuo, preferibilmente appena superiore. Per esempio, se il tuo giroseno è di 97 cm, e le taglie più prossime sono 91 e 100 cm, sceglierai di preferenza la taglia 100 cm a meno che tu non desideri un capo più attillato. Alla voce Finished bust troverai che la misura del capo finito. Per esempio se il capo ha una vestibilità regolare, di 102 e 107 cm, cioè di 7 cm superiore al giroseno (Bust measurement).

Se il capo non porta l’indicazione del Bust measurement, scegli la taglia con il Finished bust che ti pare corretto in base a quello che trovi scritto nel paragrafo iniziale o alle tue preferenze. Aggiungi al tuo giroseno reale l’agio indicato nell’introduzione o l’agio corrispondente alla vestibilità che desideri e cerca la taglia più prossima a questo numero. Se le taglie finite (Finished bust) sono 95, 100 e 105 cm (e il tuo giroseno è sempre 97), la taglia 95, che è la più vicina, ha un agio negeativo e risulterà in un capo troppo piccolo, la taglia 100 (solo 3 cm più ampia del tuo giroseno) risulterà molto attillata, la taglia 105 avrà invece una vestibilità regolare.

Se avete dubbi o questioni irrisolte relative a maglia e uncinetto, scrivete alle nostre esperte.

Notizie sull'autore

Alice Twain

Lavoro a maglia da diversi anni, tengo corsi di livello avanzato e su tecniche peculiari, disegno modelli, sono tra le fondatrici del gruppo stitch and bitch Milano (ci trovate su Blogspot). Ho scritto il manuale minimo di maglia "Ai ferri corti", il mio blog personale è Ferricorti.

Scrivi un commento

Clicca qui per aggiungere un commento

Iscriviti alla Newsletter!

Parliamo di…