Risorse online

Ravelry: alla scoperta delle valutazioni dei modelli

Gefilzte Laptoptasche di Barbara Angi valutazioni dei modelli

Le valutazioni dei modelli su Ravelry: a cosa servono, e come si usano?

Quanti di noi ogni tanto si perdono nei meandri di Ravelry alla ricerca di un progetto, portati alla deriva da valutazioni dei modelli fuorvianti? Be’, gli utenti più esperti si sanno destreggiare tra barrette e stelline, ma i neofiti spesso si trovano in difficoltà, condizionati da chi è passato prima.

Virkattu iPad-kotelo di Sanna Vatanen valutazioni dei modelli

Virkattu iPad-kotelo di Sanna Vatanen

Vediamo nel dettaglio che cosa sono le valutazioni dei modelli, a che cosa servono di preciso, e come usarle.

Quando realizziamo un modello presente su Ravelry, come sappiamo è bene creare una scheda del progetto su Ravelry. Una volta terminata l’opera possiamo valutare le istruzioni che abbiamo seguito, lasciando un giudizio riguardo la difficoltà, il gradimento e la chiarezza del modello.

Nello specifico, abbiamo a disposizione:

  • My overall rating: la valutazione generale del modello, da 1 a 5 stelle, ovvero da didn’t like it, non mi è piaciuto, a loved it, l’ho adorato. Questa è per l’appunto una valutazione molto generica, su cui possono influire una miriade di fattori, primo tra tutti il gusto personale. L’importante è essere sempre obiettivi. Capita, ad esempio, che un modello non riesca bene a causa del filato scelto, quando si decide di sostituire quello originale. Ecco, in questo caso se non sono soddisfatta del risultato finale non lascerò poche stelle al modello, ma scriverò nelle note il perché non sono contenta.
  • My clarity rating: la valutazione della chiarezza delle istruzioni, anche qui da 1 a 5 stelle, cioè da very hard to follow, molto difficili da seguire, a very clear, molto chiare. Questa valutazione è stata aggiunta di recente, e trovo sia molto utile per togliere una fetta di valutazioni falsate dall’overall rating. Se il modello mi è piaciuto ma ho avuto difficoltà con le istruzioni perché di difficile interpretazione, ecco che posso valutarle a parte. Anche qui, la parola d’ordine è obiettività. Se trovo ostiche le istruzioni scritte e il modello non include grafici, non è un difetto del modello: sono stata io a volermi mettere alla prova con qualcosa di più complesso per i miei standard. Ci sono invece modelli le cui istruzioni sono oggettivamente carenti, ed allora questa valutazione farà al caso mio.
  • My difficulty rating: la valutazione della difficoltà del modello, questa volta da 1 a 10, da very easy, molto facile, a very hard, molto difficile. Per questa valutazione niente stelline, bensì una barra su cui indicare la nostra impressione in merito alla complessità del modello seguito. Va da sé che questa è una valutazione totalmente soggettiva. Se non ho mai lavorato uno scialle in pizzo, al mio primo impatto con un modello del genere lo troverò difficile, valutandolo di conseguenza. L’ideale sarebbe aggiungere le dovute considerazioni nelle note, in modo che la mia valutazione sia letta nel giusto contesto.

Un’altra novità: 3 aggettivi per descrivere il modello!

Dopo aver salvato il progetto, valutazioni precedenti incluse, ci viene chiesto se vogliamo scegliere tre aggettivi per descrivere il modello. Questi saranno visibili nella scheda del nostro progetto sotto le valutazioni, e potranno dare a chi lo consulta un’idea generale della nostra opinione senza dover leggere tutte le note.

Tablet Case di Dijana Warrender valutazioni dei modelli

Tablet Case di Dijana Warrender

E perché dovrei perdere tempo tra stelline e barrette?

Perché non è tempo perso! Lasciare queste valutazioni è utile ai designer, poiché offre maggiore visibilità ai modelli, ed è utile agli utenti che cercano modelli. Pensiamo a quando cerchiamo un modello da realizzare, quando guardiamo le valutazioni e leggiamo le note: se nessuno si prendesse il tempo di valutare e scrivere, nessuno ci aiuterebbe a districarci nell’immensa scelta di modelli!

Un consiglio spassionato?

Ravelry è disponibile anche per smartphone e tablet. Se da tablet è ancora gestibile, utilizzare tutte le funzionalità avanzate da smartphone rasenta il masochismo. Perciò fatevi un favore e, almeno quando dovete fare qualcosa di più che salvare un modello nei preferiti, accedete a Ravelry da un computer.

Ravelry ancora vi intimorisce? Non temete! Ecco qualche nostro articolo su come destreggiarvi su questo portale:

L'autrice

Valentina Pontolillo

Dall'uncinetto tunisino alla maglia, senza trascurare il caro vecchio uncinetto. Valentina vive a Cuneo, adora le sue valli e la Liguria di Ponente, e cerca di coniugare al meglio le sue passioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: