Recensioni ferri e uncinetti

Tradizionali e moderni, aghi in bambù KnitPro

Scritto da Alice Twain

Questo kit di aghi in bambù di KnitPro è perfetto per chiunque desideri ferri dritti in legno o bambù di buona qualità senza svenarsi, ma anche per un regalo a un’amica o un amico appassionati di lavoro ai ferri.

Foto dal sito KnitPro

Foto dal sito KnitPro

Proprio bella la linea in bambù giapponese di KnitPro. Oltre alle punte per circolare in bambù con la parte metallica placcata oro e non nichelata (in modo da essere totalmente anallergica), KnitPro produce anche questo bel kit di ferri dritti in bambù per chi non vuole rinunciare a lavorare con i ferri lunghi. Il bambù è un materiale che presenta numerosi vantaggi: per chi non vuole rinunciare al contatto con un materiale “vivo” come il legno il bambù offre una combinazione di resistenza e flessibilità che hanno solo i legni pregiati, ma contrariamente ai legni pregiati il bambù è a basso impatto e ricresce in fretta. Mentre i legni pregiati tropicali, come l’ebano, sono infatti a rischio di estinzione per l’effetto dell’eccessivo sfruttamento di legni a crescita lentissima, il bambù viene prodotto rapidamente in vivai anche in zone temperate e nel giro di pochissimo tempo diventa sfruttabile commercialmente. Il problema con i ferri di bambù è che, proprio per la sua scarsa costosità, spesso questo materiale viene usato per produrre strumenti di bassa qualità, ruvidi e irregolari, sgradevoli da usare. Ma non è questo il caso.

Bella la borsa in tessuto verde

Bella la borsa in tessuto verde

Questi ferri dritti di KnitPro, come anche le già citate punte, sono invece estremamente ben lavorati: lisci, uniformi, dritti e privi di scheggie. I calibri più piccoli (il kit comprende 10 coppie di ferri da 3 a 10 mm) sono flessibili ed elastici e tutti hanno una mano vellutata e calda, estremamente gradevole da stringere. La lunghezza è di circa 35 centimetri (ne esistono versioni anche da 30 e da 25 cm, questi ultimi particolarmente adatti a chi lavora con i ferri liberi), leggermente inferiore a quella dei ferri che vanno per la maggiore in Italia ma comunque comodi da inserire sotto al braccio per chi preferisce lavorare con il ferro in quella posizione. Il terminatore è quello classico di KnitPro, un cilindretto di legno colorato, in questo caso sui toni del verde. le punte sono, come per tutti i prodotti KnitPro, ben sagomate e facili da usare per un lavoro uniforme. Il verde viene ripreso anche nella borsa in cui sono confezionati, realizzata in un tessuto cangiante e resistente nei toni del verde acido per l’esterno e di un più sobrio verde scuro all’interno. La borsa ha due scomparti per ferri extra, in modo da permettere di integrare il kit con altri ferri, mentre le “patelle” di chiusura im plastica trasparente sono dotate di una zip per custodire piccoli oggetti (forbici, metro a nastro, marcapunti ecc.).

Insomma, questo kit di aghi in bambù di KnitPro è perfetto per chiunque desideri ferri dritti in legno o bambù di buona qualità senza svenarsi, ma anche per un regalo a un’amica o un amico appassionati di lavoro ai ferri.

Un’elenco dei negozi in Italia (e nel mondo) dove trovare i prodotti KnitPro si trova a questo link (scendete fino in basso nella pagina e cliccate sul segno + accanto a Italy).

Gli aghi sono stati forniti dall’azienda stessa a scopo recensione.

L'autrice

Alice Twain

Lavoro a maglia da diversi anni, tengo corsi di livello avanzato e su tecniche peculiari, disegno modelli, sono tra le fondatrici del gruppo stitch and bitch Milano (ci trovate su http://maglia.blogspot.com/). Ho scritto il manuale minimo di maglia "Ai ferri corti", il mio blog personale è http://ferricorti.wordpress.com/.

1 Comment

  • Provati! Presi un paio di settimane fa a Trieste, (non l’intero KIT, solo il ferri num. 5), condivido ogni parola, anche l’accenno all’attenzione per l’ambiente: sono proprio piacevoli!